Patente nautica | Agenzia e Scuola nautica Albatros Rimini Patente nautica corsi di vela

Diario di Bordo: I PIRATI DI THAM MORAKOT

THAILANDIA 2014/15 | CAPITOLO 8| 3/01/2015

(Emerald Cave) - La leggenda narra che all'interno di questo luogo incantato, per numerosi anni, i pirati del mare dell’Andamane abbiano nascosto preziosi tesori.

Sveglia all'alba, alle 06.15 siamo già con i motori accesi, si salpa.

Solo 4 miglia ci separano da Cava Esmeraldo situata tra le scogliera ad Ovest dell'isola di Koh Mook.

C'è tanta curiosità ed emozione.

Prendiamo 2 gavitelli a 50 metri dal punto d'ingresso.
Siamo soli come speravo.

Sono le 7.30 oltre a noi solamente altri 4 turisti ed una guida locale.
Ci tuffiamo in acqua con maschera pinne e snorkel nella piccola e quasi invisibile apertura tra le rocce (in questo momento ancor più piccola perchè alle 09 è previsto il picco di alta marea).

Nuotiamo per circa 70 metri nella buia grotta che si snoda prima di arrivare di fronte a quella che possiamo definire una grande sala senza tetto, dove il mare è color smeraldo, la spiaggia a mezza luna è composta di una sabbia bianca e pulita, dalla spiaggia numerose piante tropicali si innalzano seguendo il profilo delle alte scogliere, regna il silenzio e dentro di noi lo stupore.

La nuotata per arrivare alla grotta è un pò inquietante e non adatta a chi soffre di claustrofobia.
Angoli ciechi e corrente sono insidiosi, d'obbligo è una luce subacquea sulla testa per riuscire a vedere nel buio pesto.

La legenda ha ragione di esistere, il crepaccio di ingresso è introvabile dal mare e anche se non abbiamo nessun tesoro da nascondere, custodiremo dentro di noi il ricordo di questa spiaggia inghiottita dalle rocce.

Quando rientriamo a nuoto alle barche sono le 10 e all'orizzonte sono in arrivo orde di turisti a bordo delle Long Tail, che nel giro di pochi minuti riempiranno la cava.

Lasciamo i gavitelli e facciamo rotta su Koh Lanta, 20 bei nodi d'aria al traverso ci fanno volare ad oltre 7 nodi, il sole splende ed è una giornata fantastica per chi ama veleggiare, le barche sotto le raffiche più violente accelllerano come cavalli purosangue strigliati, quando il vento cala rallentano e poi si ricomincia... ...che spettacolo.


"Un equilibrio stabile" ci aspetta al Capitolo 9