Il trasferimento più breve della storia

Solitamente, quando affrontiamo un trasferimento, è perché qualche cliente o qualche amico ha acquistato la barca e deve cambiare porto di stazionamento per riportarla a casa.

Ricevuto l’incarico, ecco che allora prendiamo su la borsa (sempre pronta) del marinaio e dopo gli accurati controlli pre-partenza salpiamo per prendere il largo.

I costi per la prestazione sono variabili, dipenderanno dalla barca da trasferire, dal periodo in cui si effettua un trasferimento e dal tempo che poi il professionista impiega per portarlo a termine. Per generalizzare possiamo prendere un parametro di 3 € netti a miglio come compenso, è una cifra abbastanza realistica se si parla di imbarcazioni a vela da trasferire in Mediterraneo.

Questa settimana dovremo affrontare un trasferimento importante, ma non si parla di miglia, solo qualche decina di metri da percorrere, un ingaggio da meno 50 centesimi.

Come il traghettatore Caronte avremo un semplice porto canale da attraversare: da sponda a sponda. Per Albatros, abituato a voli di lunga percorrenza, sarà comunque un viaggio emozionante, perché lascerà il nido di una vita segnando un passaggio importante della propria esistenza.

Un volo di pochi secondi che quasi non fai in tempo a realizzare, davanti passano veloci i ricordi di una vita sulla riva (spalle al Monte) Destra del Porto, di quando si seguivano, dal piccolo ufficio al civico 75, i progetti per la realizzazione della nuova e futuristica Darsena, di quando non si andava a fare la crociera a vela in Croazia ma si andava in barca in Jugoslavia, di quando la Rimini/Corfù/Rimini era una regata di livello internazionale, degli amici marinai di una vita che si sedevano su quel divano a raccontare storie di navigazione. Alcuni di loro sono ancora a bordo a compiere imprese (o semplicemente navigare), altri se ne sono andati e non ci sono più… Ma, alt, fermi tutti, non c’è più tempo, bisogna scendere, siamo già arrivati, il trasferimento è completato.

Inizia oggi una grande avventura, dal nostro nuovo nido di Via Ortigara 63 sponda sinistra (sempre spalle al Monte) del canale, siamo vicini alla darsena ma sempre a contatto con il porto storico ed una vista speciale sul Faro di Rimini.
Che spettacolo!!!

#velavevodetto #velablog #nuovoinizio #trasferimentobarca #nuovagrandeavventura #nautica

Diventa comandante, cambia per sempre il modo di vivere le tue vacanze